catalogo » « indietro




Il volto ritrovato
I tratti inconfondibili di Cristo
2013; I rist. 2016
pp. 124 (con ill. a colori)
ISBN 9788874702909

«Clio (cioè la storia) trascorre il suo tempo a cercare delle impronte, delle vane impronte, e una ebrea da nulla, la piccola Veronica, tira fuori il suo fazzoletto e sul volto di Gesù prende una impronta eterna» (Charles Péguy)

Il volume nasce come catalogo di una mostra organizzata per la XXXIV edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli di Rimini.

DISPONIBILE eBOOK IN: formato PDF formato ePub

(Potrai sempre toglierlo in seguito)
€ 15,00

PROFILO DELL’OPERA

Nella tradizione iconografica occidentale il Volto di Cristo, dopo i primi due secoli di cristianesimo e fino al Rinascimento, è sempre rappresentato con tratti ben riconoscibili, cosa che invece non è accaduta ad esempio per la Vergine. Questo fatto sembra avere un nesso con le cosiddette “acheropite”, cioè le immagini del Volto di Cristo che la tradizione tramanda come non dipinte da mano umana. Immagini in cui Gesù stesso avrebbe consegnato agli uomini le fattezze del suo Volto: in Oriente il mandylion, un panno sul quale Egli avrebbe impresso la sua immagine rispondendo al desiderio di Abgar re di Edessa; in Occidente il velo con cui Veronica avrebbe asciugato il volto di Gesù sulla via del Calvario. Fonti letterarie e storiche ricordano un altro ritratto su stoffa, più antico di questi, che riceve il nome dalla città della Cappadocia in cui apparve: Kamoulianai, Camulia. La tradizione che circonda queste tre immagini coincide in modo sorprendente con quella che avvolge il Volto di Manoppello (Pescara), anch'esso su velo e realizzato con una tecnica esecutiva che, nonostante le indagini che di recente sono state tentate, non è stata ancora scientificamente spiegata. Per giunta, anche il Volto di Manoppello compare nella storia in modo del tutto misterioso.
Il volume (catalogo di una mostra del Meeting di Rimini 2013) illustra, con l’ausilio di oltre 100 figg., la vicenda di queste quattro immagini, del loro misterioso apparire e scomparire nel tempo e della fortuna che ebbero nel corso dei secoli.



CURATORI

Emanuele Colombo, Michele Colombo, Paola Francesca Moretti, Giovanna Parravicini, Silvana Tassetto, Maria Cristina Terzaghi, Raffaella Zardoni.


RASSEGNA STAMPA

http://veronicaroute.com/rimini_rassegna_stampa/ 








Pagina società cooperativa: via dei Mille 205 - 70126 Bari - Tel e Fax +39 080 5586585 - p.iva 05632140728
pubblicità | privacy | sito ottimizzato in 800 x 600 | copyright 2017