catalogo » « indietro




Archivio di Etnografia
1-2/2017 (numero doppio)
Direttore responsabile: Ferdinando Mirizzi

2018
pp. 200
ISBN 9788874706211

Rivista del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo (DiCEM) dell’Università degli Studi della Basilicata.

DISPONIBILE eBOOK IN: formato PDF

(Potrai sempre toglierlo in seguito)
Disponibile in tre giorni € 30,00

Abbonamento (2 numeri) 
• Italia: € 26,00 
• Istituzioni: € 32,00 
• Estero: € 40,00 

Per abbonarsi (o richiedere singoli numeri) rivolgersi a Edizioni di Pagina: clicca qui 


LA RIVISTA 

«Archivio di Etnografia», all’undicesimo anno di pubblicazione nella nuova serie, è una rivista del Dipartimento delle Culture Europee e del Mediterraneo: Architettura, Ambiente, Patrimoni Culturali (DiCEM) dell'Università della Basilicata diretta da Ferdinando Mirizzi.



CONTENUTI DEL N. 1-2/2017 

Il numero 1-2/2017 dell’“Archivio di Etnografia” propone in apertura la lectio magistralis di Luigi M. Lombardi Satriani, presentata in occasione della cerimonia di consegna del “Premio Cocchiara”, svoltasi a Messina nell’ottobre 2016. 

Segue la sezione “Saggi”, nella quale Dorothy Louise Zinn si interroga sulla consuetudine di attribuire pseudonimi nella scrittura etnografica; mentre Letizia Bindi ripercorre con approccio etnografico i dibattiti sugli ecomusei in Italia nel confronto con altre esperienze europee. 

La sezione “Etnografie” presenta tre saggi: il primo, di Lia Giancristofaro, riflette sul folklore contemporaneo a partire dagli esiti di una ricerca etnografica condotta in alcune aree metropolitane d’Abruzzo; il secondo, di Pietro Meloni, nel quale si analizzano i discorsi e le rappresentazioni retoriche riguardanti la produzione del vino in area senese; l’ultimo, di Gaetano Mangiameli, in cui sono riportati gli esiti di un lavoro di campo avviato nel 2011 e ancora in corso, in aree ortive gestite da amministrazioni locali in Emilia-Romagna.

In “Sequenze” Vita Santoro propone una serie di immagini relative alla Storica Parata dei Turchi,  realizzate nel corso di una ricerca etnografica condotta a Potenza durante il mese di maggio 2017. 

Chiude il fascicolo la sezione “Repertori” con i contributi di Gian Luigi Bruzzone e Ciriaca Coretti: il primo propone il carteggio tra Giovanni Giannini e Paolo Toschi, relativo agli anni 1935-1938, l’altra la ricostruzione della vicenda dei fondi fotografici, riportabili ad anni compresi tra il 1952 e il 2002, custoditi nel Centro di documentazione “Rocco Scotellaro e la Basilicata del secondo dopoguerra” di Tricarico (Matera).








Pagina società cooperativa: via Rocco di Cillo, 6 - 70131 - Bari - tel e fax 080 5031628 - p.iva 05632140728
pubblicità | privacy | sito ottimizzato in 800 x 600 | copyright 2018