Finito infinito

letture di filosofia

di Costantino Esposito, Giovanni Maddalena, Paolo Ponzio, Massimiliano Savini

Collana Accènti, n. 1
ISBN 978-88-7470-037-0

2002; I rist. 2003;
II ed 2004; I rist. 2006;
nuova ed. 2007; I rist. nuova ed. 2016

pp. XIV-128, con illustrazioni

Com’è che noi, esseri finiti, siamo “capaci” dell’infinito?
Un percorso filosofico attraverso i testi di Tommaso d'Aquino, Cusano, Bruno, Descartes, Pascal, Kant, Hegel, Leopardi, Nietzsche, Peirce, Russell, Wittgenstein, Heidegger, integrato da un dialogo con Enrico Berti e un inserto iconografico su Michelangelo Buonarroti di Alessandro Rovetta.

PROFILO DELL’OPERA

Il primo libro di Letture di filosofia (fortunata serie che ha prodotto altri tre volumi) è dedicato al tema di finito infinito: senza trattini e senza congiunzioni, giacché il punto focale del percorso è proprio quello di provare a considerare le due realtà non più come termini da connettere, ma come un unico fenomeno, come una sorta di endiadi del pensiero, così come si fa riconoscere nell’esperienza. Il testo consiste nella rielaborazione di una lettura pubblica di filosofia, della quale si è voluto mantenere lo stile e la forma proprio per permettere a una platea più ampia e non necessariamente specialista di lettori di seguire temi e percorsi che risultano decisivi nella mentalità e nella vita di tutti. I “profili” e la bibliografia che chiudono il libretto si propongono altresì come aiuto per chi avesse interesse ad approfondire i problemi e gli autori presentati. Un dialogo con Enrico Berti dal titolo «Domandare tutto è tutto domandare» e un inserto iconografico su Michelangelo di Alessandro Rovetta – che evidenzia nell’opera del sommo artista il rapporto tra il finito, il non-finito e l’infinito – completano e integrano il percorso.

AUTORI

Costantino Esposito (1955) è ordinario di Storia della filosofia presso l’Università di Bari. Ha dedicato finora le sue ricerche soprattutto all’ontologia fenomenologica di Martin Heidegger, alla metafisica critica di Immanuel Kant e alle origini della filosofia moderna nel pensiero di Francisco Suárez. Insieme a P. Porro dirige «Quaestio», Annuario internazionale di storia della metafisica e, per le Edizioni di Pagina, la collana “Biblioteca filosofica di Quaestio”. A sua cura è recentemente apparsa presso Bompiani una nuova traduzione italiana della Critica della ragion pura di Kant.
Giovanni Maddalena (1971) è ricercatore di Filosofia teoretica presso l’Università del Molise.
Paolo Ponzio (1966) è associato di Storia della filosofia presso l’Università di Bari. Per le Edizioni di Pagina ha pubblicato Verità e attualità. La filosofia dell’intelligenza in Xavier Zubiri (2007).
Massimiliano Savini (1971) è ricercatore di Storia della filosofia presso l’Università di Lecce.


RECENSIONI



DISPONIBILE
Generalmente spedito entro 3 giorni dall'ordine

€11,00
IVA inclusa

ISCRIVITI ORA

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su news, eventi e nuovi libri in uscita.

DELLO STESSO AUTORE O CURATORE