Travestimenti

Mondi immaginari e scrittura nell'Europa delle corti

a cura di Raffaele Girardi

Collana Duepunti, n. 9
ISBN 978-88-7470-093-6

2009

pp. X-270

Maschere dell’identità nella civiltà letteraria europea tra XV e XVIII secolo.

PROFILO DELL'OPERA

Un discorso a più voci sui travestimenti della letteratura europea è un primo tentativo di confronto sulla funzione culturale e sulla densa valenza antropologica che quelle pratiche mimetiche, con i loro vari tipi (il cavaliere, il pescatore, il pastore, il picaro, ecc.) e modi discorsivi, assumono nella lunga durata della civiltà di corte. L’invenzione di mondi ideali fittizi, iperformalizzati, nei quali interagiscono pulsioni e valori archetipici, è una cancellazione non ingenua del Tempo, una proiezione del sé nell’affabulazione di un grande desiderio di eternità. Il legame fra maschera e mito, il bisogno di astrazione e di fuga dalla realtà vi affiorano come una vocazione costitutiva, che appartiene al patrimonio genetico del classicismo europeo: ne definisce di volta in volta l’anima sognante o tragicomica.
Contributi di Ph. Guérin, F. Tateo, E. Fenzi, M. de Nichilo, R. Girardi, D. Canfora, E. Buron, E. Graziosi, E. Fosalba, V. Intonti, M. Pirro.

CURATORE

Raffaele Girardi, professore di Letteratura italiana all’Università di Bari, editore di testi (M.G. Vida, L’arte poetica, Bari 1982; D. Bonifacio, Rime, ed. crit., Fasano 1995; G.B. Nenna, Il Nennio, ed. crit., Bari 2003), studioso del Rinascimento, dell’età arcadica e del ’900, è autore di La società del dialogo (Bari 1989), Incipitario della lirica meridionale (Firenze 1996), Modelli e maniere (Bari 1999), Auctor in fabula (Roma 2007) e Finzioni marine (Roma 2009).


DISPONIBILE
Generalmente spedito entro 3 giorni dall'ordine

€20,00
IVA inclusa

ISCRIVITI ORA

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su news, eventi e nuovi libri in uscita.

DELLO STESSO AUTORE