Melo da Bari e il mantello delle stelle

di Giuseppe Sansone, Nino Lavermicocca

Collana Varia
ISBN 978-88-7470-130-8

disegni e testi di Giuseppe Sansone
consulenza storica di Nino Lavermicocca

2011

pp. 88 (con ill. in b/n e a colori)

Una grande storia del Medioevo pugliese a fumetti.

PROFILO DELL’OPERA

I secoli d’oro di Bari (X-XII sec.) furono contrassegnati dalla presenza di ben cinque grandi uomini, protagonisti del loro tempo, in grado di muoversi con abilità diplomatica e capacità militare fra papato, Impero d’Oriente e d’Occidente, città rivali o emergenti: Melo, suo figlio Argiro, l’Abate Elia, Grimoaldo Alferanite, Maione da Bari. Melo fu il primo della serie. Di lui non si ha notizia alcuna prima dell’inizio della sua insurrezione (1009-1011) contro l’imperatore di Costantinopoli Basilio II e i catalani bizantini di Bari, da lui combattuti e vinti, ma a sua volta inesorabilmente sconfitto dall’ultimo di essi (Basilio Bojohannes). Il fumetto ripercorre questa storia avvincente di intrighi e battaglie, partendo da un episodio importante: la liberazione dall’assedio saraceno della città da parte dei Veneziani (1002), intervenuti con una flotta al comando del doge Orseolo II. La successiva azione autonomistica di Melo veniva a scontrarsi con i disegni di restaurazione del governo bizantino in Italia meridionale e anche, nonostante il favore del papa e del re Enrico II di Sassonia, con le mai sopite speranze di annessione di quegli stessi territori al Sacro Romano Impero d’Occidente. La vicenda di Melo si muoveva, dunque, all’interno di uno scenario politico internazionale, culminando con la sua investitura a duca di Puglia da parte dell’imperatore Enrico II. Quest’ultimo giunse nel 1014 a Roma, dove il pontefice lo incoronò solennemente come sovrano del Sacro Romano Impero. Alla cerimonia partecipò anche Melo, che nella occasione offrì a Enrico uno stupendo mantello di seta azzurra con straordinarie decorazioni. Una storia avvincente, disegnata con cura filologica da Giuseppe Sansone e controllata dalla perizia storica di Nino Lavermicocca.

AUTORI

Giuseppe Sansone collabora presso la Disney Italia; ha disegnato storie a fumetti su personaggi pugliesi (San Nicola a fumetti, 2003; Padre Pio, 2001).
Nino Lavermicocca (1942-2014), come Direttore Archeologo presso la Soprintendenza Archeologica della Puglia, in qualità di responsabile del settore medievale della Regione ha condotto scavi programmatici ed esplorazioni di archeologia medievale. Promotore e animatore di mostre, attività didattiche, itinerari turistico-culturali, ha prodotto numerose pubblicazioni di carattere scientifico e divulgativo. Per le Edizioni di Pagina ha pubblicato, oltre ai tre volumi di Bari bizantina (nel 2003, Capitale mediterranea; nel 2006, 1071-1156: il declino; nel 2010, 1156-1261: Bisanzio dopo Bisanzio), La Via Egnazia itinerario di identità europea. Alle origini del Corridoio VIII (2008), La nave dei miracoli. Le storie prodigiose di san Nicola di Bari (2008), Boemondo e Costantinopoli. Il sogno di un guerriero (2011) e ha curato, insieme a Nicola Cortone, i cinque volumi della serie Santi di strada (2001-2003).


RECENSIONI



DISPONIBILE
Generalmente spedito entro 3 giorni dall'ordine

€10,00
IVA inclusa

ISCRIVITI ORA

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su news, eventi e nuovi libri in uscita.

DELLO STESSO AUTORE