Puglia in fabula. Gargano e Capitanata

Fiabe e novelle dalle raccolte di Saverio La Sorsa

di Saverio La Sorsa
a cura di Piero Cappelli

Collana Varia
ISBN 978-88-7470-739-3

2020

pp. 172

Un itinerario fiabesco dal Gargano ai monti Dauni, dal Tavoliere delle Puglie alla valle dell’Ofanto, nei racconti della tradizione popolare della Capitanata.

PROFILO DELL’OPERA

La presente raccolta raduna i racconti tradizionali rilevati in Capitanata, estrapolati dai tre volumi delle Fiabe e novelle del popolo pugliese pubblicati da Saverio La Sorsa rispettivamente nel 1927, 1928 e 1941, riproposti dalle Edizioni di Pagina in volume unico (2014), più volte ristampato. Ad essi, abbiamo aggiunto una piccola raccolta antologica tratta da Leggende di Puglia (1958), che abbiamo intitolato «Vangelo popolare», a integrazione della scarna sezione a «Fondo religioso» ricavata da Fiabe e novelle. In tutto 72 narrazioni, provenienti da 23 località dell’attuale provincia di Foggia, dal Gargano al Subappennino Dauno, dal Tavoliere delle Puglie alla valle dell’Ofanto. Nel selezionare questo corpus di fiabe e racconti tradizionali abbiamo seguito un criterio linguistico, oltre che geografico. L’ordine di comparizione dei racconti rispecchia quello dato da La Sorsa nelle rispettive sezioni della editio princeps di Fiabe e novelle del popolo pugliese.

L’AUTORE

Saverio La Sorsa (1877-1970), molfettese, uno dei maggiori folkloristi pugliesi del secolo scorso. La sua vasta produzione conta, in oltre 50 anni di attività, un gran numero di lavori di carattere storico, economico e, soprattutto, demo-psicologico. Le sue lunghe e tenaci ricerche hanno prodotto utilissime e ancora insuperate raccolte di fiabe, novelle, canti, proverbi, nonché preziose rassegne di tradizioni e usanze della cultura contadina e marinara della Puglia.


MATERIALI



DISPONIBILE
Generalmente spedito entro 3 giorni dall'ordine

€12,00
IVA inclusa

ISCRIVITI ORA

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su news, eventi e nuovi libri in uscita.

DELLO STESSO AUTORE O CURATORE