Rime diverse

di Oddo Savelli Palombara Principe dell’Accademia degli Umoristi
a cura di Jean-Luc Nardone, Maria Fiammetta Iovine

Collana Duepunti
ISBN 978-88-7470-700-3

2019

pp. LXVIII-420

Una inedita (e sorvegliata) edizione critica, con commento, del Canzoniere di un accademico Umorista che fu eclettico e felice imitatore di stili diversi nella Roma del ’600.

PROFILO DELL’OPERA

Il marchese Oddo Savelli Palombara fu senz’altro uno dei principali esponenti dell’Accademia romana degli Umoristi di cui fu eletto principe nel 1633. Nonostante la centralità culturale e politica di un’istituzione di primissimo rilievo quale fu l’Accademia, gli importanti studi sugli Umoristi sono ancora solo iniziali. La scoperta di due manoscritti di Rime del Palombara che si estendono fino a circa il 1644, il Prot. 36 individuato a Roma da M.F. Iovine e il Cason 103 n. 35 ritrovato a Toledo da J.-L. Nardone, offre il raro esempio di un canzoniere concepito per la stampa ma rimasto diario personale di anni tormentati in cui si approfondisce il divario tra sapere e potere. La riflessione filosofica e morale che risuona di temi stoici, l’interesse per la nuova scienza sullo sfondo delle relazioni accademiche tra Roma e Napoli e della salda amicizia con il principe di Gallicano Pompeo Colonna, l’imitazione poetica sul solco dei sodali Pier Francesco Paoli, Antonio Bruni, Francesco Balducci, l’orgoglio della propria romanitas vegliata tra il Tevere e il Colosseo dagli antichi eroi Curzio e Furio Camillo: tutto questo sfila nei versi del marchese Palombara, preziosa chiave di accesso alla storia degli Umoristi nella complessità del microcosmo erudito della Roma barberiniana.

CURATORI

Jean-Luc Nardone ha studiato all’Università di Paris IV Sorbonne. Dal 2006 è Prof. Ord. di Letteratura italiana all’Università di Toulouse II Jean Jaurès. Nel 2007 ha creato a Tolosa un gruppo di ricerca in letteratura italiana, Il Laboratorio (EA 4590) di cui è Direttore. Tra i principali campi di ricerca: la ricezione di Petrarca, i viaggi verso oriente e la riscrittura, con interesse particolare per l’edizione critica di manoscritti.

Maria Fiammetta Iovine è laureata in Storia della filosofia alla Sapienza Università di Roma e dottoranda in Letteratura italiana con una tesi sull’Accademia degli Umoristi, in co-tutela tra l’Università di Tolosa II Jean Jaurès e l’Università Radboud di Nimega. Ha pubblicato studi su Oddo Savelli Palombara, sul figlio Massimiliano, alchimista rosacrociano, e sugli inediti dell’Umorista Giuseppe Giusto Guaccimanni che incrociano tradizione ermetica, filosofia e letteratura all’alba del Settecento.


MATERIALI



DISPONIBILE
Generalmente spedito entro 3 giorni dall'ordine

€25,00
IVA inclusa

ISCRIVITI ORA

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato su news, eventi e nuovi libri in uscita.